La ricetta delle olive in salamoia… Perché la cerchiamo su Google?

Fonte: www.agi.it

 

Nella vita c’è chi cerca la felicità, chi cerca l’amore, chi cerca un modo per svoltare e chi cerca la ricetta delle olive in salamoia.

L’annuale classifica della parole che abbiamo cercato su Google ci racconta il Paese meglio di tante statistiche. Anche quella di quest’anno naturalmente segue i principali fatti di cronaca e quindi troviamo in testa la iena televisiva Nadia Toffa, la tragedia di Rigopiano​, il terremoto e poi chi ci ha lasciato come Paolo Villaggio e il pilota di moto Nicky Hayden; mentre dobbiamo al successo di Gabbani a Sanremo la curiosità per il significato di Namasté e di Panta Rei.

Ma la classifica forse più curiosa è quelle delle ricerche per imparare a fare qualcosa. Il come si fa a? Per fare un confronto, a livello globale troviamo in testa come fare lo slime​ (un impasto fatto in casa a base di amido e detersivi che piace ai ragazzini), come farsi gli occhiali per guardare una eclisse di sole e come comprare i bitcoin​.

In Italia invece nella top ten dominano le eterne ricette del pesto, della carbonara e della crema pasticcera, ma quest’anno irrompe la tecnologia. Al decimo posto troviamo il cubo di Rubik, forse il più matematico dei passatempi; al quinto gli screenshot; e al secondo il famigerato backup, una ossessione di tutti gli utenti di telefonini che scattano migliaia di foto e scaricano canzoni e video a manetta e poi non sanno come portarli sul nuovo modello.

Al primo posto tornano le olive in salamoia, ricetta di una banalità assoluta, che era già in vetta due anni fa, mentre nel 2016 c’era in testa il gelato fatto in casa; e negli anni precedenti troviamo il barbecue e la pizza scrocchiarella. Bisogna tornare al 2012 per trovare un primo posto non legato al cibo: come fare sesso. Forse nel frattempo abbiamo imparato? O non ci interessa?

Cosa voglia dire tutto questo lo lascio dire ai sociologi, io mi limito a restituirvi l’immagine di un italiano medio, probabilmente in cucina, con il telefonino in mano mentre fa lo screenshot di una ricetta appena trovata su Google di cui poi farà il backup. La nostra ricetta per la felicità.

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. pikaciccio ha detto:

    vero lo abbiamo fatto anche noi …. e ci sono venute uno schifo ah ah

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...