Il pasticciotto olivotto di Carlo Ostuni. Il matrimonio felice di due eccellenze salentine

il
FONTE: portalecce.it
Scritto da Emilio Longo

Nasce a San Pietro Vernotico dall’idea di un giovane pasticcere, Carlo Ostuni, il pasticciotto Olivotto: è sua l’idea di coniugare due prodotti locali, il pasticciotto, dolce tipico salentino e l’oliva, frutto dell’ulivo, pianta simbolo del salento.

Una pianta che sta attraversando un momento difficile a causa di un batterio, la xylella, che provoca il disseccamento della pianta, mentre il rischio di una rapida diffusione della malattia ha portato a drastiche decisioni quali l’estirpazione delle piante, una scelta dolorosa per una terra nella quale l’ulivo è onnipresente: “lu sule, lu mare, lu ientu” e, perché no, l’ulivo.

Trova la luce nel laboratorio artigianale di una delle più antiche pasticcerie ancora esistenti a San Pietro Vernotico, la pasticceria Ostuni nata nel 1900 ed ormai giunta alla quarta generazione, il pasticcioto olivotto. Tradizionale nella forma e nella composizione si arricchisce però di un ingrediente in più: una crema di olive rigorosamente nostrane che fa da letto alla crema pasticcera avvolta dalla pasta frolla tipica del pasticciotto. Sin dal primo morso i due sapori si distinguono per poi amalgamarsi e confondersi; da un lato la dolcezza della crema pasticcera, dall’altro il retrogusto “amarognolo” dell’oliva che si sposa molto bene con la prima.

Sono tante le varietà di questo dolce che si possono trovare in giro nella nostra terra: dal cioccolato alla classica crema, dal pistacchio all’amarena; da oggi sarà possibile gustarlo anche con la crema d’olive unendo così alla bontà del dolce anche le proprietà benefiche di un frutto composto per circa il 50%  d’acqua e per la restante parte da acidi grassi, acidi saturi ed insaturi, carboidrati, fibre e proteine; l’olio che da esse si ricava è uno degli alimenti fondamentali della dieta mediterranea e riveste un ruolo importante nella prevenzione di diverse malattie: alleato del nostro cuore e delle nostre arterie, favorisce la digestione, è un antinfiammatorio naturale ed un potente antiossidante.

Un prodotto che ha incuriosito il cliente abituale o occasionale che nel corso della mattinata si reca al bar a fare colazione o semplicemente a prendere il caffè e che ha convinto ed impressionato positivamente anche coloro che pur scetticamente lo hanno provato.

La risposta positiva dei clienti ha incoraggiato Carlo Ostuni che in cantiere ha la volontà di estendere la linea di prodotti che utilizzeranno la crema di olive: un modo alternativo per tenere accesa l’attenzione su una pianta importante che tanto sta soffrendo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...